mercoledì 28 dicembre 2016

Ecco i partecipanti al contest fotografico natalizio

Questo post è dedicato agli amici 4zampe del blog che vogliono farsi ammirare in versione natalizia e vi assicuro che sono tutti meravigliosi!
Presentano la 'galleria' fotografica i #miticipelosi Ron & Kim !
Ecco a voi....

Bianca di Mirtillo14 posa con accanto un simpatico Babbo Natale

Lolina di Kilara dall'alto fa la vedetta all' albero addobbato

Romeo di Andreina scruta i pacchi con interesse...chissà se c'è qualcosa anche x lui

Speedy di Sonia a dispetto del nome, pare molto tranquillo tra gli addobbi

Stanzi di Marilena (Fata Confetto) è in bella posa accanto alla 'stella di Natale' (che però ricordo è tossica x i ns amici a 4zampe)

Janis (giovanissima 'panterina') e Sheena (la 'mitica') di Pyros & Patch sono al calduccio tra i bei  manufatti di Carmela ;-)
 

Minoù e Nerone (che sguardi!) di Carmen (Bilibì) a proprio agio tra gli addobbi

come potete notare i gatti la fanno da padrone in questa carellata di 4zampe....ma non mancano due 'bau' ....chi saranno? Eccoli....

 l'amichetto virtuale di Kim ovvero il piccolo Leon di Saray in versione 'Babbo Natale', come gli dona il vestitino!

e la grande, ma giovanissima Will di Robby Roby molto fotogenica in versione natalizia!

Avete visto come sono tutti belli e fotogenici? :-)
Complimenti a loro, fortunati ad essere accasati con persone meravigliose che li hanno immortalati per questo contest fotografico. Dato che sono tutti belli e meritevoli, nell'impossibilità di premiare tutti, lascio che sia la fortuna a premiare uno dei fotografi partecipanti, assegnando un gruppo di numeri a ciascuno di voi (siete in 9): controllate la ruota nazionale di domani se il vs. numero è compreso....
Mirtillo : dall' 1 al 10
Kilara: dall' 11 al 20
Andreina: dal 21 al 30
Sonia: dal 31 al 40
Fata Confetto: dal 41 al 50
Pyros & Patch: dal 51 al 60
Bilibì: dal 61 al 70
Saray : dal 71 all' 80
Robby Roby : dall' 81 al 90
(aggiornerò comunque questo post col nome del fortunato)

aggiornamento ore 21.10 del 29/12 : la fortunata è Fata Confetto!



Grazie per la vostra partecipazione e a tutti....buon fine anno, ma senza botti! 
Ricordo la campagna di sensibilizzazione 'no ai botti':

Ringrazio Robby Roby che ha menzionato questo post come...

Stanzi, la gatta di Fata Confetto ha gradito il dono ricevuto, postete leggere il simpatico post dedicato http://schiaccianoci1.blogspot.it/2017/01/un-premio-stanzi.html

mercoledì 21 dicembre 2016

Bau-guri a-mici !


Auguri di Buon Natale a tutti gli amici degli animali e di questo blog, da me e dai #mitici pelosi che vi ricordano sia il contest fotografico natalizio sia la campagna di sensibilizzazione 'no ai botti'.


lunedì 19 dicembre 2016

No ai botti : ecco cosa fare


Purtroppo con l'avvicinarsi delle Feste di fine anno, i botti o i fuochi d'artificio poi, sono una piaga che fa spaventare i ns amici animali e  non solo i cani.... comunque qui sopra nel grafico trovate utili consigli per il vs cane se ha paura. Io aggiungo anche di tenere accesa la tv o una radio possibilmente con programma musicale (no programmi col conto alla rovescia che poi fanno i botti pure lì) per 'coprire' il rumore degli spari!
Come lo scorso anno anche quest'anno c'è Kim che dice " no ai botti" !!! 
Se partecipate anche voi a questa campagna di sensibilizzazione apponendo la foto di Kim nel vs. blog avvisatemi che vi inserisco nell'elenco dei blog aderenti.

venerdì 16 dicembre 2016

Contest natalizio

 
Carissimi amici del blog, mi piacerebbe ricevere foto dei vs. pelosi in versione natalizia....mandatemi la foto o le foto alla mia email (trovate in colonna la @ ) entro il 27 dicembre  in modo che il giorno dopo dedicherò loro un post .
Inoltre a tutte le foto che partecipano assegnerò un gruppo di numeri (li scriverò nel post stesso): alla foto che risulterà avere un numero compreso tra gli assegnati nell'estrazione lotto ruota nazionale del 29/12, invierò un piccolo dono. Partecipate numerosi! 

Con questo post partecipo all'iniziativa di Dani (decoriciclo):
http://decoriciclo.blogspot.it/2016/12/mini-sacchetto-di-lana-alluncinetto.html
  

domenica 11 dicembre 2016

Ai canili e gattili serve anche ciò che tu butteresti via


 
Come tutti gli anni prima di Natale noi raccogliamo cose che non si usano più e, con cibo comperato, portiamo il tutto presso un canile della ns. zona.
Invitiamo tutti gli amici degli animali a fare altrettanto, ovviamente non solo a Natale, ma durante tutto l'anno come potete. Hanno bisogno di tutti per dare agli animali le cure necessarie: coperte, vestiti vecchi, cibo, antiparassitari, medicine, detersivi, guanti in lattice, pellet.....
Basta poco, ma in tanti possiamo fare molto!


lunedì 5 dicembre 2016

Sono arrivati i doni solidali per il Rifugio di Paganica (AQ)

Ricevo e posto con tanti auguri per Cucce Felici : 


Cari amici, come da tradizione, abbiamo realizzato le Strenne di Natale delle Cucce Felici, per sostenere gli animali ospiti del nostro Rifugio di Paganica (L’Aquila) e le tante attività sul territorio, quest'anno con una dolce sorpresa: il CioccoBau!
 Sono arrivati i nostri doni solidali! Festeggiamo il Natale insieme? 
Ecco tutte le Strenne 2016, nel dettaglio:
- il Calendario "12musi 12 mesi": calendario da muro 12 mesi - offerta minima 5 euro
- il PanettonBau: panettone artigianale con uvette e canditi in confezioni da 750g - offerta minima 11 euro
- il PandorBau: pandoro artigianale, con bustina di zucchero a velo, in confezioni da 750g - offerta minima 11 euro
- il TorronBau: torroncino artigianale, morbido al cioccolato con nocciole tostate, in pezzi da 50g - offerta minima 3,50€
- il CioccoBau: tavoletta di cioccolato artigianale (solo cioccolato al latte), in pezzi da 50g - offerta minima 3,50€
 → A L'Aquila è possibile trovare le Strenne presso gli amici che - anche quest'anno - hanno messo a disposizione in modo gratuito i loro spazi per sostenerci: qui l'elenco aggiornato.
 → Tutte le Strenne sono disponibili anche presso i volontari dell'Associazione, contattando il 329.9064859 oppure scrivendo a info@cuccefelici.com. 
 → E se siete lontani, non preoccupatevi! È possibile riceverle anche per posta, con l'aggiunta delle spese di spedizione, basta scriverci: info@cuccefelici.com. 
Con il tuo sostegno aiuterete gli oltre 400 ospiti del Rifugio della Lega del Cane di L'Aquila e il Nucleo provinciale di Guardie Zoofile Volontarie che opera in seno alla Sezione. Grazie!

venerdì 2 dicembre 2016

Iniziativa LIPU : un Natale per la natura



Sabato 3 e domenica 4 vieni a incontrare la Lipu in uno dei tanti banchetti nelle piazze: sarà l'occasione per ritrovarci o conoscerci, scambiandoci gli auguri di Buone Feste. 
Anche quest'anno torna "Un Natale per la Natura".
In 50 piazze italiane potrai conoscere personalmente i nostri volontari e attivisti. 
In cambio di una piccola donazione riceverai lenticchie, pasta e vino biologici e solidali, che sostengono i nostri progetti in difesa della natura e degli animali selvatici. 

martedì 22 novembre 2016

Petizione: stop agli air gun - difendiamo i delfini di Taranto

Non temono l’ILVA ed i suoi veleni, vivono in libertà con i propri cuccioli, ma non potranno difendersi dalla nave, armata di cannoni ad aria (gli air gun), che presto esplorerà il Golfo di Taranto alla ricerca del petrolio. Sono in pochi a saperlo ma nel Golfo di Taranto, proprio in quella porzione di mare definita già 30anni fa con decreto presidenziale “baia storica e naturale”, si trovano centinaia di esemplari di delfini e balene, che ogni giorno si possono facilmente incontrare ed osservare. 
Che bello si dirà: anche se l’uomo ferisce e inquina, anche se non è passato il referendum contro le trivelle, la natura continua a sorprenderci! Ma non per sempre, perché ci sono altre minacce in agguato: a breve, nelle acque del Golfo di Taranto, a soli 13 miglia dalle coste, arriveranno gli air gun per fare ricerca e prospezione di idrocarburi. I cannoni di questa nave non spareranno proiettili, ma bolle d’aria che, determinando onde sismiche, rappresentano il più grave pericolo per la fauna marina. Ma «c’è compatibilità ambientale», ha decretato il Governo, dando via libera al progetto della società Schlumberger. Si va a caccia di idrocarburi proprio mentre in questi giorni, a Marrakech, in Marocco, fervono i lavori della Cop22, ovvero la ventiduesima Conferenza sul cambiamento climatico, con l’obiettivo di trovare soluzioni al grave problema del riscaldamento globale e mettere fine all’era di tutti i combustibili fossili. Insomma, mentre il mondo cerca alternative al petrolio, la politica energetica del governo italiano, in stridente contrasto con gli impegni presi nel quadro dell’Accordo di Parigi (Cop21), continua a voler trivellare. E per di più in una zona di mare estremamente sensibile per una serie di ragioni, non solo ambientali ma anche di natura economica: Questo Golfo è stato eletto come luogo di riproduzione da diverse specie di cetacei. L’utilizzo degli air gun, come da studi a riguardo, può provocare nelle specie marine “cambiamenti nel comportamento, elevato livello di stress, indebolimento del sistema immunitario, allontanamento dall’habitat, temporanea o permanente perdita dell’udito, morte e/o danneggiamento delle larve in pesci ed invertebrati”; E’ in pericolo l’economia locale: dalla pesca al turismo in generale, inficiando anche progetti di green economy in grado di coniugare tutela ambientale e crescita economica. Un esempio per tutti: la Jonian Dolphin Conservation. E' una start up di giovani ricercatori che studiano i cetacei del Golfo di Taranto nel Mar Ionio Settentrionale e portano avanti l’attività di dolphin watching, facendo diventare "ricercatori per un giorno" turisti e cittadini, proprio in quella zona che sarà ora interessata dall’utilizzo dell’air gun. Decisione in netta contraddizione con il decreto “Salva Taranto”, che prevede il rilancio dell’economia turistica e la riqualificazione ambientale dell’area jonica. Più forte dell’air gun ci sono solo i terremoti ed i vulcani nel sottosuolo marino. Prima che i violenti spari di aria compressa ogni 5-15 secondi, con intensità fino a 260 decibel, colpiscano gli “abitanti del mondo sommerso”, firma con noi di Marevivo questa petizione per chiedere al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e a tutti i Sindaci coinvolti di ricorrere al Tar contro il decreto VIA alla Schlumberger e per sollecitare il Presidente del Consiglio Matteo Renzi a cambiare rotta, una volta per tutte, sulla politica energetica dell’Italia. Grazie!

Firma la petizione:

venerdì 11 novembre 2016

#5fotoXunpasto16



Lunedì 7 novembre è partito #5fotoXunpasto16, il challenge fotografico su Instagram promosso da Royal Canin in collaborazione con la community Instagramers Italia. 
Fino a domenica 27 novembre, ogni 5 foto di cani o gatti postate su Instagram con l’hashtag #5fotoXunpasto16, Royal Canin donerà un pasto ai cani e ai gatti ospiti dei rifugi ENPA - Ente Nazionale Protezione Animali. Giunto ormai al suo terzo anno, il challenge di Royal Canin ha generato oltre 27 mila foto che si sono tradotte in 5.400 pasti donati ai rifugi ENPA. 
Tutto questo grazie a voi che avete partecipato numerosi! 
Quanti pasti riusciremo a donare quest’anno? Postate anche voi le foto dei vostri amici a 4 zampe su Instagram usando l’hashtag #5fotoXunpasto16 e partecipate a questa grande azione di solidarietà!

lunedì 7 novembre 2016

Petizione: obbligo di sterilizzazione gratuita per cani e gatti


Premessa: “Lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali d’affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi, i maltrattamenti ed il loro abbandono, al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica e l’ambiente” (legge 14 agosto 1991 n° 281 “Legge quadro in materia di animali d’affezione e prevenzione del randagismo”). 
Nonostante la legge nazionale stabilisca criteri atti a tutelare i nostri amici a quattro zampe, il fenomeno del randagismo è da anni una vera e propria piaga per il nostro paese, una problematica in continua crescita che, nonostante la legge, non è stato arginato né diminuito. 
Circa l'80% del fenomeno randagismo è dato dalla mancata sterilizzazione di cani e gatti di proprietà. Smarrimenti di cani, cucciolate impreviste ed abbandoni hanno quasi sempre lo stesso comune denominatore: la mancata sterilizzazione dell’animale da parte dei proprietari.

martedì 1 novembre 2016

Terremoto in Centro Italia, l’appello dell’Enpa: “Trovate un ricovero anche per gli animali"


L’Enpa (Ente nazionale protezione animali) «si appella al senso di responsabilità e alla solidarietà di tutti affinché nessuno - umano e non umano - sia escluso dai soccorsi: è un indiscutibile dovere morale che permetterà di evitare un’emergenza nell’emergenza». 
Secondo quanto riporta l’ente si sarebbero «verificate resistenze da parte delle strutture di accoglienza, le quali in diversi casi avrebbero rifiutato di accettare gli animali». 
Di qui l’appello alla sensibilità verso gli amici a quattrozampe: «Quella di animali abbandonati a sé stessi e quella di persone che, come già accaduto in passato, pur di non separarsi dai loro amici sono pronte a rifiutare gli aiuti». 
 Intanto l’Unità di intervento nazionale dell’associazione - scrive in una nota - ha deciso di intervenire nelle zone terremotate con un’ambulanza veterinaria e un’automedica. La destinazione è Norcia dove è previsto un primo monitoraggio della situazione relativa agli animali. 
In queste ore l’Ente nazionale protezione animali è operativo anche nelle Marche e nel Teramano, e nelle aree colpite dal sisma del 24 agosto dove l’associazione continua a garantire una presenza ininterrotta. 

mercoledì 12 ottobre 2016

Petizione: abolire le carrozze a cavallo di Palermo! Una barbarie anacronistica e crudele.

Cari amici, come sapete, a Palermo, recentemente, un cavallo, ossia uno degli animali più belli, nobili e docili dell'Universo Animale, è morto per la strada innanzi al Teatro Massimo, sotto gli occhi inorriditi dei turisti e dei cittadini, perchè letteralmente stremato dai ritmi cui, essere umani (si fa per dire) crudeli e interessati soltanto al loro ritorno economico, lo costringevano a sottostare "ogni giorno" della sua vita. Ebbene, tutto ciò deve finire! E' insopportabile vedere questi meravigliosi animali soffrire, anche in piena estate, sotto al sole, senza una pensilina, senz'acqua, senza alcuna forma di controllo veterinario, stare in piazza Verdi, 365 giorni l'anno! 
Esigiamo l'abolizione di un servizio ormai anacronistico e vessatorio, non in line a con gli standard della città "Europea" cui il Sindaco Orlando aspira ! Sino alla totale abolizione esigiamo controlli sulla regolare tenuta e custodia degli animali e la instaurazione di spazi loro dedicati per il riposo e la toilette.
 Questa è Civiltà! Firmate tutti. (mancano pochissime firme per raggiungere le 1500!)

mercoledì 5 ottobre 2016

Con i prodotti per gli animali a marchio Iper rendi felice i tuoi amici a 4 zampe!

Cari amici degli animali oggi voglio presentarvi dei prodotti per i vostri amici a 4zampe che ho avuto il piacere di fare 'testare' direttamente ai miei pelosi. Quindi passo ad illustrarvi questi prodotti di Iper la Grande i, la nota catena di ipermercati che ha sede centrale a Milano e diversi punti vendita nel centro-nord Italia.
 
Tra i suoi prodotti a marchio, Iper ha una linea dedicata agli amici animali. Sono tutti prodotti sviluppati nel rispetto di severe norme di legge e certificati secondo i rigorosi principi della preservazione dell’ambiente e, soprattutto per le nostre tasche, sono a prezzi contenuti !
Di recente è stata lanciata la Carta Vantaggi Più Arancione, dedicata a tutti gli amanti degli animali domestici che offre promozioni e sconti sui prodotti per gli animali.


Ma vediamoli meglio.....

Mangime complementare per cani adulti: premia la compagnia del tuo cane! 
Senza conservanti. I biscotti assortiti e/o ripieni Iper sono l'ideale integrazione del pasto principale del tuo cane e possono essere offerti in qualsiasi momento della giornata come snack o ricompensa. 
Patè alla trota e salmone : alimento completo per gatti senza coloranti nè conservanti.

Patè pollo junior iper : alimento completo per cani senza coloranti nè conservanti


Crocchette per gatto e per cane:  alimento completo, senza conservanti

Tutti questi prodotti sono in vendita su Iperdrive, il nuovo servizio di spesa online di Iper.

Ed ora ecco i miei due pelosi che hanno molto gradito ....grazie Iper ! Spero che anche i miei lettori, come me, si aggiungano tra i vostri affezionati clienti!  


venerdì 30 settembre 2016

In Australia il primo gatto poliziotto


Si chiama "Troop cat Ed" ed è il primo gatto poliziotto al mondo. 
Ad “assumerlo” è stata la polizia del New South Wales in Australia, che ha deciso di adottare un bel gatto arancione e conferirgli il grado di agente, dandogli un compito operativo nella polizia. Dovrà infatti eliminare tutti i topi e gli altri animali sgraditi che abitano le stalle in cui si trovano i cavalli utilizzati dalla polizia di Sydney.
Occhi verdi, pelo folto arancione e pettorina della polizia: il gatto agente “Troop cat Ed” agente è apparso sulla pagina social della polizia australiana e da subito ha attirato la curiosità e la simpatia degli utenti. In tanti hanno condiviso la sua foto su Facebook, Instagram e Twitter, rendendola virale.
I colleghi del gatto poliziotto sono entusiasti della sua “assunzione”, anche se sembra che il micio non sia particolarmente portato per l’attività di caccia ai topi. A spiegarlo il sergente della Sydney mounted police, Kylie Riddell, secondo cui “Troop cat Ed”, passa più tempo a dormire che a fare il suo dovere. “fondamentalmente dorme sulla paglia circa 16 ore al giorno" ha spiegato l’agente, che si è detto comunque fiero di avere nella squadra della polizia il gatto.
La decisione di assumere un gatto poliziotto arriva, non a caso, dopo la lettera di Eliza Adamson-Hopper, bimba inglese che aveva scritto alla polizia per chiedere di inserire nel distretto di Durham anche i gatti poliziotto oltre ai cani. La piccola aveva ricevuto la risposta di Richie Allen, ispettore dell'Unità Cinofila, che aveva confermato la volontà, da parte della polizia inglese, di usare gatti poliziotto oltre che cani.
" Posso confermare che l'unità sta cercando quello che potrebbe essere il primo gatto poliziotto del Regno Unito” aveva svelato l’agente “Compiti e responsabilità sono ancora in via di definizione, al limite sarà la nostra mascotte”.

martedì 13 settembre 2016

Non tutta l'erba è ... gatta!

La Nepeta Cataria, detta più comunente erba gatta, ha un effetto inebriante sui gatti, simile ad una vera e propria droga. Spesso l’erba gatta viene usata nei giochi per gatti per stimolarne i sensi oppure per calmarli. È una pianta aromatica perenne e infestante facente parte della famiglia delle Lamiacee, stessa specie della menta, dal sapore e profumo di menta. Ha foglie a forma di cuore con bordi dentati. È alta da 50 cm a un metro. I suoi fiori sbocciano da maggio ad agosto e sono bianco-violacei a forma di pannocchia. In genere cresce nei ruderi, nelle zone incolte, lungo le siepi e le strade.Questo tipo di pianta è molto usata in fitoterapia, non solo per le sue proprietà eccitanti sui gatti, ma anche per gli esseri umani per le sue proprietà antispasmodiche, sedative e anti catarro.

In vendita spesso si trovano delle vaschette con scritto “erba gatta”, ma attenzione, non si tratta della Nepeta Cataria ma di comuni fili d’erba. Per chi possiede un gatto che vive in semilibertà non ha senso comprare queste vaschette perché il micio avrà erba a disposizione nel suo giardino di casa e probabilmente non si mostrerà per niente interessato all’acquisto. 
L’erba per gatti in vaschette può essere utile per quelli che stanno sempre in casa. Spesso hanno bisogno di purificarsi, di eliminare il bolo di pelo, di integrare naturalmente la loro alimentazione con sali minerali quindi l’erba in vaschetta può essere importante. Ma non ci si deve aspettare chissà quale reazione, perché appunto è comune erba, e non erba gatta!
.....

fonte: http://www.tuttosuigatti.it/cos-e-erba-gatta.html 
Prima foto dal web
Seconda foto Ron, il mio gatto, che mangia appunto l'erba in vendita in vaschetta! 

sabato 10 settembre 2016

Due domeniche con Diamoci La Zampa

L'associazione milanese Diamoci La Zampa propone due simpatiche domeniche coi vs. 4 zampe: cliccando sui link delle manifestazioni troverete tutte le info!
Domenica 11 saremo a Linate per la 1.ma Sfilata Simpatiche Zampine ospiti degli amici dell'Oratorio Sant'Ambrogio. 
Il 18 settembre è in programma al Parco Forlanini l'evento più atteso dei quattrozampe milanesi e non: il nostro 26.mo Raduno Cani Simpatia . Durante la giornata, oltre che sfilare e divertirsi, sarà possibile fare microchippare il proprio cane con l'iniziativa CHIPPA DAY!

sabato 27 agosto 2016

Terremoto, i cani da macerie che aiutano i soccorritori

Pastori tedeschi, pastori belgi, pastori tedeschi, labrador e border collie. Sono i cani che hanno aiutato i soccorritori nelle operazioni di salvataggio tra le macerie dei paesi devastati dal terremoto in Centro Italia. Hanno salvato 60 persone tra Amatrice e Pescara del Tronto, ma il loro lavoro è servito trovarne altre 50 che non ce l’hanno fatta. Corpi che altrimenti sarebbero stati restituiti ai parenti molti giorni dopo, ormai irriconoscibili. 
Prima di essere in grado di ritrovare persone sotto il livello del terreno devono partecipare ad un addestramento di base che dura all’incirca due e anni e mezzo, poi fare esercitazioni costanti almeno due volte a settimana. Un labrador di un anno 1 e 6 mesi è il più giovane del gruppo dei 22 cani del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas), compagine di 50 animali arrivata ad Amatrice e Pescara del Tronto. Comprende anche i cani del Corpo Forestale, della Guardia di Finanza e dei Nuclei di Protezione Civile. Altri animali all’opera sono dei nuclei cinofili di carabinieri, polizia e vigili del fuoco. Il lavoro come cani da macerie può durare 6/7 anni. 
Il loro impegno nelle operazioni di soccorso è legato a un premio: un pezzetto di cibo, un sonaglietto, una pallina, abbinata a una carezza del conduttore. L’opera delle unità cinofile è fondamentale nei primi tre giorni per trovare persone o cadaveri. Dopo il loro fiuto – come dimostrano le statistiche – diventa meno affidabile, e soprattutto con l’inizio della decomposizione gli odori cambiano. 
Arrivano in posti dove i soccorritori metterebbero a repentaglio la propria vita, ma un terremoto per i cani risulta comunque molto faticoso, perché la polvere sottile delle macerie impedisce loro di respirare bene. Possono fiutare una persona fino a 4/5 metri sotto il terreno. 
Tra i 50 cani c’è anche ‘Corto’, un labrador di 4 anni, l’unico nato ad Amatrice, il cui proprietario è un volontario del luogo. E’ stato lui a trovare un’intera famiglia morta con un bambino di 8 mesi. E ad Amatrice stanno lavorando dal primo giorno anche 7 cani del Centro Carabinieri Cinofilo di Firenze.
 “Ci sono anche – spiega l’appuntato scelto Lorenzo Breveglieri – tre ‘infermieri quadrupedi’ ovvero dei veterinari nel caso gli animali si ferissero. Dei 7 cani, di cui 5 pastori tedeschi: due cercano persone vive, due sangue e cadaveri, due di razza bloodhound detti molecolari, perché fiutano, grazie ad una traccia, e vengono utilizzati per prevenire lo sciacallaggio. L’ultimo cane è per l’ordine pubblico, è un po’ più aggressivo e blocca direttamente la persona, anche questo viene utilizzato contro lo sciacallaggio“.


Questo blog si complimenta con questi cani, coi loro pazienti addestratori e con tutti i volontari a 4 o 2 zampe che prestano la loro preziosa opera in questo ed altri casi . 
Cordoglio per tutte le popolazioni colpite dal terremoto. Un pensiero commosso a chi ha perso i propri cari, la casa, il lavoro.