martedì 21 aprile 2015

Aggiornamento di Andrea Cisternino per Rifugio Italia


Cari amici degli animali, nei giorni scorsi anche 'striscia la notizia' ha diffuso il video del dolore, della disperazione di Andrea Cisternino per quanto accaduto al Rifugio Italia, del quale ho precedentemente postato. E' una persona forte che, nonostante le minacce vuole ricostruire, vuole andare avanti ad aiutare i randagi dell'Ucraina e, soprattutto grazie alla solidarietà di tanti del posto e anche di noi italiani, ha ritrovato forza ed energia positiva per ricostruire Rifugio Italia! 
Ecco dalla pagina Facebook le ultime sue dichiarazioni:

Le nostre vittime hanno unito ucraini e ucraini dell 'Est. Vedere la partecipazione al nostro dolore di tantissimi ucraini ci emoziona , riceviamo telefonate e aiuti da tutta l'Ucraina perfino dalle zone dell'Est Ucraina , i nostri poveri animali per una volta hanno riunito ucraini e ucraini dell'Est , e' una cosa emozionante . Tutti i giorni arrivano ucraini ad aiutarci e i weekend li vogliono passare da noi per ricostruire , credo che questa disgrazia sia diventata un fatto nazionale dopo quello della guerra , credo che qualcosa cambiera' , almeno lo spero .
Sono orgoglioso di essere italiano , sono orgoglioso di essere cosi' amato nel mio paese e ringrazio veramente tutti di Cuore a nome mio , di Vlada e dei nostri ragazzi che sono al Rifugio e stanno ricominciando tutto con noi , ringrazio i sopravvissuti che ci stanno dando la forza di ricominciare con il loro affetto e soprattutto ringrazio i vari Boris , Sara , MIska , Putin , Europa , Jack , Xenia e tutti gli altri che non ci sono piu' per quello che ci hanno dato in questo anno , ogni loro sguardo , ogni loro scodinzolio mi ha fatto diventare sempre piu' forte . 
In questi 4 anni sono caduto diverse volte ma mi sono sempre rialzato , ho contrastato e continuo a contrastare i dog hunters e italiani che mi hanno e che mi infangano senza capire che c'e' una parola che si chiama RISPETTO e il rispetto lo si vede in queste tragedie dove vanno in fumo non solo vite ma anche soldi investiti e sudore , ma non importa , non sono loro che contano , contano gli amici che ci hanno supportato e creduto sempre nel mio progetto qui in Ucraina . 
Credo in questo momento di sentirmi ancora piu' orgoglioso di avere vinto un Premio Nazionale dedicato a Paolo Borsellino , un uomo che ha lottato contro la delinquenza e la cattiveria umana e ringrazio quelli che mi hanno voluto premiare perche' dandomi il premio sono andati oltre e non si sono solamente fermati ad ascoltare le cattiverie gratuite contro me ma hanno capito che c'era un uomo solo che lottava per degli animali sporchi , in pericolo e dimenticati da tanti , troppi , che ora guarda caso tornano non per costruire qualcosa per loro ma per distruggere il lavoro di persone che da 4 anni cercano con cio' che hanno di salvare vite . 
Spero di riuscire a rispondere a tutti presto , sara' difficile , qui abbiamo tante cose da fare e un progetto da ricostruire , ma so che mi capite . 
Vi abbraccio tutti insieme ai ragazzi e ai nostri randagi sopravvissuti a questa tragedia.

2 commenti:

  1. Cara Fiore, un post molto interessante, questo si che fa piacere leggere...
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Fa piacere leggere una nota di ottimismo e di speranza, anche in mezzo a tanto dolore.
    Dani

    RispondiElimina

Gli amici degli animali sono i benvenuti in questo blog !
♥ Se volete lasciate la vostra “impronta” io ed i mitici pelosi ne saremmo felici e risponderemo a tutti tramite mail a meno che non siate "no replay blogger" oppure sotto il vostro commento! ♥