giovedì 31 ottobre 2013

Spagna: dopo le corride, la Catalogna vieta anche i circhi con gli animali

 Dopo i tori e le corride, la Catalogna vieterà dal prossimo anno anche i circhi che utilizzano animali negli spettacoli, per evitare maltrattamenti e sofferenze, e inserirà il divieto in un nuovo articolo della vigente legge di Protezione degli animali. La regione diventerà così, la prima in Spagna a vietare gli spettacoli circensi con animali, sebbene nell’attualità 99 comuni catalani e 133 in tutta la penisola iberica già lo facciano con ordinanze municipali. 

 Il divieto è contenuto in una proposta di modifica dell’articolo 6 della Legge di Protezione degli Animali, avallata oggi da 5 dei 7 gruppi politici presenti nel Parlamento catalano, CiU, Erc, Psc, Icv-EUiA e Cup, che avevano assunto un impegno pre-elettorale in questo senso con l’associazione animalista Libera. Il presidente di Libera, Carlos Lopez, ha espresso soddisfazione perché «ancora una volta il Parlamento catalano torna a guidare la lotta in difesa dei diritti degli animali».

fonte:http://www.lastampa.it/2013/10/30/societa/lazampa/spagna-dopo-le-corride-la-catalogna-vieta-anche-i-circhi-con-animali-IwccoamyifglI0t2xhTejL/pagina.html

Speriamo che anche l'Italia segua al più presto questo esempio ! 

domenica 27 ottobre 2013

SOS VOLPI A PIACENZA- NO ALL'ABBATTIMENTO!


La Provincia di Piacenza, su richiesta delle associazioni agricole e degli ambiti territoriali di caccia, ha deliberato a settembre 2013 un piano di abbattimento quinquennale delle volpi che prevede l'uccisione del 60% degli animali stimati ed in specifico per il 2013\2014 239 animali.
.....
Le modalità di intervento di controllo diretto elencate nel piano sono assolutamente inaccettabili sia per le modalità di caccia di forte impatto sul territorio sia per la crudeltà dell'intervento : la caccia notturna, pericolosa ed incontrollabile, la caccia in squadre di dieci persone e segugi a gamba corta in zone vietate alla caccia, con incredibile disturbo della fauna selvatica e rischio di bracconaggio, la cattura mediante trappole a cassetta o la caccia in tana con i cani da tana, forme di caccia cruente e crudeli, che determinano ipotesi di vero maltrattamento dell'animale ai sensi della normativa vigente.
.......
Leggi comunque integralmente la petizione e se sei d'accordo per favore  FIRMA!

martedì 22 ottobre 2013

Anche due pennuti tra gli amici del blog!

Dopo tanti amici del blog pelosi, oggi vi presento due pennuti!!
Sono di Cinzia, addolorata perchè proprio nei giorni scorsi è venuto a mancare Nocciolino, un bellissimo criceto che le teneva compagnia da anni (è nella pagina dedicata agli amici sul Ponte dell'Arcobaleno).
Ma ecco la presentazione ufficiale di:

 photo 9417230a-786c-4677-b969-3a52b79be59a_zpse8af3484.jpg
"Il canarino Cipì è da un anno che è con me e mi rallegra le giornate con le sue dolci melodie, la notte si mette sempre a dormire sull'altalena.

 photo 4a60e664-db0d-4278-aae7-5e032a8ee0cb_zpsaa22d5e8.jpg
"Il cocorito Spillo ha poco più di un anno e stà imparando a parlare, è un giocherellone ed è molto affezionato alla sua campanellina: gli parla, la morde, e gli dorme sempre attaccato."

Sono sempre convinta che qualsiasi essere 'animale' che viva con noi, dia sempre tanta gioia ed allegria! Ho avuto anche io anni fa  una coppia di cocorite ed uno era identico al tuo Spillo! Cip cip...

lunedì 21 ottobre 2013

Anche Shoep è sul ponte dell'arcobaleno

E' da diverso tempo che volevo postare al riguardo, ma poi mi stavo scordando. Non so se lo avete già appreso, ma questa estate è volato sul Ponte dell'Arcobaleno il famoso Shoep di cui vi parlai in questo post,  il cane anziano (20 anni) divenuto famoso lo scorso anno dopo una foto realizzata da Hannah Stonehouse Hudson, in cui era ritratto al tramonto mentre veniva cullato nell’acqua di un lago, dal suo proprietario John Unger. 
Schoep soffriva di una gravissima artrite che non gli permetteva di dormire dal dolore ed il massaggio delle calde acque del lago servivano in qualche modo a lenire la sua sofferenza e a permettergli di addormentarsi, per questo John lo portava lì tutte le sere. 
La foto è diventata famosa in tutto il mondo e in pochissimo tempo  numerose sono state le donazioni inviate ai due, affinché il cane fosse curato con terapie innovative con il laser.
Dopo i trattamenti contro il dolore per l’artrite, Schoep stava decisamente meglio.
Certo è che questa è stata una bellissima storia d'amore.

lunedì 14 ottobre 2013

Gli Shetland di Monique

Cari amici oggi vi faccio conoscere i due pelosi che vivono con Monique, nel suo blog scrive e posta foto bellissime di loro, oltre ai lavori che lei crea (anche il logo del blog li richiama). Ecco come li descrive nella pagina a loro dedicata:  

La prima volta che vidi uno Shetland fu non in Italia bensì in Canada, durante un viaggio che stavo compiendo in quella terra lontana nell'estate del 2001.
 Mi ricordo che stavo passeggiando sulle rive di un lago quando vidi un gruppo di persone che mi venivano incontro con un piccolo cane che attirò subito la mia attenzione. Rimasi subito affascinata da quel piccolo ed elegante essere peloso che poi scoprii essere lo Shetland; suscitò in me una tale emozione che mi ripromisi che un giorno avrei avuto anch'io un cane come quello. E così non molto tempo dopo arrivò il mio primo Sheltie: il 28 agosto 2003 entrò nella mia famiglia Larry,
 photo Larry_zpsd5559d7f.jpg
un cucciolo fulvo di soli 4 mesi, tutto timido e remissivo, che non impiegò molto a conquistare tutti col suo bel musetto affilato.
Ma la passione per gli Shetland crebbe sempre più tanto che una anno dopo, il 19 settembre 2004, s'aggiunse alla nostra famiglia la piccola Una Blue Moon, detta Luna, cucciola blue-merle di quasi un anno.
 photo Luna_zps7ece8711.jpg

Io sono rimasta incantata dalla bellezza e regalità di questi due magnifici Shetland (razza che francamente non conoscevo) e mi chiedo se Monique li pettina tutti i giorni: hanno un pelo stupendo! Grazie per averci fatto conoscere la loro storia! 

giovedì 10 ottobre 2013

Ginosa(TA) solidarietà per il canile travolto da acqua e fango

Nella notte fra il 7 e l'8 ottobre una violenta ondata di acqua e fango ha travolto il rifugio, una bellissima struttura realizzata nel 1988 grazie all'instancabile lavoro della responsabile, Nuccia Giannatelli, e dei volontari. "In venticinque anni di vita del rifugio", affermano, "mai era successa una tragedia del genere". 
La pioggia, improvvisa e incessante, abbattutasi in meno di 24 ore ha provocato uno smottamento del terreno che ha travolto la struttura. La strada di accesso al canile era completamente distrutta, molti box assieme ai muretti che li separavano divelti dalla forza dell'acqua, le reti e le porte di accesso ai box piegate o bloccate da più di mezzo metro di fango. All'arrivo dei volontari, molti cani erano liberi, fuori dai box, mentre, purtroppo, sette sono stati trovati deceduti. Alcuni annegati, sommersi dalla piena a cui non sono riusciti a sottrarsi, altri schiacciati dai muretti crollati, precipitati in un dirupo alle spalle di alcuni box il cui pavimento ha ceduto. Due mancano all'appello e la speranza rimane quella di ritrovarli. I cani sopravvissuti sono stati messi tutti in sicurezza, anche se i box e le cucce sono invasi dal fango. Molti di loro sono ancora terrorizzati, soprattutto gli anziani.
L'infermeria, dove il fango aveva raggiunto un'altezza di 40 cm, è stata ripulita e i cuccioli e gli anziani messi al caldo. Muniti di pale e carriole, i volontari continuano senza sosta il lavoro di ripulitura dei box e delle strade.
 Il materiale di prima necessità di cui il canile ha bisogno è il seguente: coperte, cartoni in quantità (servono per ospitare cuccioli e vecchietti sul pavimento dell'infermeria), cibo per cuccioli, sverminanti, Vetkelfizina, antiparassitari , compresse di Allopurinolo, Glucantime, bende, garze, Betadine. Servirebbe anche un bobcat, da fornire a disposizione del canile, che consentirebbe di continuare a rimuovere il fango dalle strade. 
Chi volesse contribuire inviando del materiale può spedirlo direttamente al CANILE COMUNALE DI GINOSA - STRADA GINOSA-LATERZA - C.DA CAVA DELLE PIETRE - 74013 - GINOSA (TA) contattando preventivamente il 333/6854103 oppure il 347/8844795. Oppure può contattare il Coordinatore delle guardie eco zoofile di Bari, Giammichele Lippolis, guardiebari@oipa.org o Stefania Bottiglia, delegata OIPA di Taranto, cell. Tel. 328 3385058; taranto@oipa.org che continueranno a supportare il canile portando aiuti. 
Per fare un'offerta è possibile fare un versamento sul conto nazionale dell'OIPA Italia indicando la causale "offerta – canile Ginosa".

fonte: http://www.nelcuore.org/

sabato 5 ottobre 2013

6° raduno "Codini allegri" a Carugate (MI) il 6 ottobre

Non sapete che fare domani col vostro amato 4zampe?
Segnatevi allora questo appuntamento se siete nei dintorni di Milano!



venerdì 4 ottobre 2013

Giornata degli animali : 5 e 6 ottobre

Sabato 5 e domenica 6 ottobre torna il tradizionale appuntamento con la Giornata degli Animali che, giunta quest'anno all'undicesima edizione, si svolge a ridosso della festa di San Francesco d'Assisi. Dal Piemonte alla Sicilia, dal Veneto alla Campania, saranno più di 200 le piazze presidiate dai volontari dell'Ente Nazionale Protezione Animali che scendono in campo, con i loro banchetti, per dare voce a chi voce non ha. In tale occasione sarà possibile non soltanto sostenere gli animali con azioni concrete, acquistando i coloratissimi braccialetti realizzati per Enpa dalla “Too Late” quale simbolo della Giornata o diventando volontari presso una delle oltre 150 Sezioni presenti in Italia, ma anche conoscere meglio il meraviglioso mondo degli animali, le loro caratteristiche etologiche, il loro linguaggio e imparare come instaurare un corretto rapporto con i nostri pet e non solo.
Io e Kim ci recheremo in una di queste piazze al banchetto ENPA  e cercheremo due braccialetti simbolo di questa giornata....uno per me e l'altro sarà per uno di voi che commenterà questo post entro domenica sera:  elenchi delle piazze QUI 

mercoledì 2 ottobre 2013

Tre bei gatti tra gli amici del blog !

Ciao (miao) a tutti: oggi l'amica Cristina, grande appassionata oltre che di uncinetto di gatti, ci presenta i suoi 3 bellissimi. 
Iniziamo con

 photo 567be8b2-4840-459b-b1d1-443acbe8501e_zps22da7f74.jpg

"Stella l'abbiamo presa da una volontaria del gattile di Bergamo che aveva solo 20 giorni a marzo ha compiuto 2 anni.


 photo d59a61b0-7f3c-4878-927f-ac62c7f1c5a6_zpsd3071a7d.jpg 
Riky l'abbiamo preso dalla stessa volontaria esattamente 4 mesi dopo ed aveva appena compiuto 4 mesi, un anno dopo a fine luglio del 2012 é arrivato

 photo be49d8a5-9e4b-43dc-8bca-b38e8794abe9_zps61662e8b.jpg
Alvin direttamente dal gattile, 2 mesi appena ma vispo e sempre in continuo fermento, stava rinchiuso in un gabbietta piccola come quella per coniglietti, subito dopo averlo preso dal gattile la prima tappa é stata dal veterinario(anche per Stella e Riky abbiamo fatto così)dopo la visita di controllo subito a casa dove l'aspettavano Stella e riky, la piccolina c'ha messo un po' ad accettarlo circa 2 settimane(adesso sono inseparabili) Riky invece dopo avergli soffiato per un secondo, il secondo dopo era li che lo leccava tutto e gli faceva le coccole, un vero fratellone maggiore, pieno di cure e di tenerezze per il più piccino.
Riky é un gattone di taglia molto grossa ed é un "barattolino di miele" insomma dolcissimo e coccolone. Tutti e tre sono stati sterilizzati, abbiamo trsformato la nostra casa in una casa per gatti, ci sono tiragraffi in ogni stanza, dalla sala alla cameretta, perfino in camera da letto, il più delle volte dormono sul letto con noi...Quasi sempre e va bene dai sempre!"


Come ben potete leggere Cristina li adora ...beh...come del resto tutti noi che amiamo i nostri pelosi, vero?! 
ed a proposito di pelosi, vi invito a leggere un post che vi farà vedere i miei due alle prese con invitanti prodotti che hanno ricevuto da Giuntini, visitate anche il sito!! ciao e miao bau a tutti!
  ecco i miei pelosi che curiosano