giovedì 23 febbraio 2017

Petizione: votate subito la legge per vietare l'utilizzo degli animali nei circhi



In Italia i circhi continuano ad essere finanziati dallo Stato, per il 2017 è previsto anche un incremento di quasi 500 mila euro. 
C'è una proposta di legge per vietare gli animali dei circhi ferma in parlamento da due anni, firma e diffondi anche tu la petizione on line per far sì che venga calendarizzata, discussa ed votata!

giovedì 16 febbraio 2017

17 febbraio: festa del gatto

La Festa del Gatto ricorre il 17 febbraio ed è nata nel 1990. 

La giornalista gattofila Claudia Angeletti propose un referendum tra i lettori della rivista “Tuttogatto” per stabilire il giorno da dedicare a questi affascinanti animali spesso bistrattati. 
La proposta vincitrice fu quella della signora Oriella Del Col che così motivò la sua idea nel proporre questa data che racchiude molteplici significati: febbraio è il mese del segno zodiacale dell’Acquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti come quelli dei gatti che non amano sentirsi oppressi da troppe regole.
Tra i detti popolari febbraio veniva definito “il mese dei gatti e delle streghe” collegando in tal modo gatti e magia il numero 17, nella nostra tradizione è sempre stato ritenuto un numero portatore di sventura, stessa fama che, in tempi passati, è stata riservata al gatto; la sinistra fama del 17 è determinata dall’anagramma del numero romano che da XVII si trasforma in “VIXI” ovvero “sono vissuto”, di conseguenza “sono morto”. 
Non così per il gatto che, per leggenda, può affermare di essere vissuto vantando la possibilità di altre vite.
Il 17 diventa quindi “1 vita per 7 volte”! In varie città d’Italia si festeggia questa giornata con iniziative artistiche o di solidarietà a favore di questi animali. 

 (Fonte: Wikipedia)

mercoledì 1 febbraio 2017

Un lieto fine per il cane di quartiere Charlie

Il 23 gennaio vi avevo fatto conoscere Charlie e la sua storia, segnalatami dagli amici ragusani Pyros & Patch. Oggi c'è un bel aggiornamento su di lui come sono contenta!:-) Finalmente una bella notizia!

Ragusa - Il suo anziano padrone è morto, e Charlie Vagabondo era diventato una mascotte del quartiere stazione, a Ragusa, fin quando per lui non si è prospettato un canile, a Caserta. Già, perchè un residente ha presentato una denuncia dichiarando di essere stato morso. Ma Vagabondo aveva delle abitudini umane: accompagnare i bambini a scuola, salutare con costanza quotidiana gli amici umani del quartiere, farsi voler bene. 
Così Ilaria, per sottrarlo alla cattura, lo ha adottato, permettendogli di rimanere cane di quartiere con la formula della “libertà vigilata”, a cui collaborano le donne che amano questo cane e che per lui in settimana hanno fatto una colletta, per sostenere la spesa di 120 euro per vaccini, microchip, acquisto medicinali, guinzaglio, collare, antiparassitari.

lunedì 30 gennaio 2017

Una poesia per loro ....

Questo è un blog animalista, per cui è giusto rivolgere un pensiero a tutti gli animali che hanno perso la vita in queste ultime settimane con i disastri ambientali che hanno colpito il centro/sud Italia, ma è altresì doveroso ringraziare tutti coloro che, oltre agli esseri umani, prestano soccorso anche agli animali.
L'amica Clara Procacci mi ha dato il permesso di postare questa sua poesia con la foto di uno dei cuccioli salvati.

Serena notte 

Mi chiedo se e' diverso 
Il guaito di un cucciolo 
Dal pianto umano
Di fronte alla tragedia 
Mi chiedo se e' diverso 
Aver perduto la mamma 
Per questo cucciolo 
O per un bambino 
O per chiunque anche 
Adulto che ha perduto
La sua mamma 
E con lei il mondo intero
Mi chiedo quanto e' 
Grande il dolore di chi
E' rientrato solo ma solo 
Non era stato mai!

 Clara Procacci


Questo post è stato segnalato tra i migliori letti nella settimana da Robby Roby, grazie!